Business look

Business look

Vi è mai capitato di trovarvi in qualche quartiere finanziario di una città all’ora di pranzo?
Avete notato che ristoranti e caffè sono pieni di professionisti che mangiano qualcosa al volo con i loro colleghi? Bene, da cosa li riconoscete? Ovviamente da come sono vestiti: abito scuro ( blu o grigio ) , camicia bianca e scarpe nere. Sto parlando del Business Man, una tipologia di persona che lavora in uno specifico settore come banche, assicurazioni, uffici e studi legali. Ovviamente c’è anche chi lavora in altri ambiti come liberi professionisti, professori, ricercatori ma nessuno vieta loro di indossare giacca e cravatta e allo stesso tempo nessuno li obbliga.
Oggi voglio parlarvi proprio di come bisognerebbe vestire se si fa parte di una delle  categorie precedentemente citate.

L’abbigliamento da lavoro è un’uniforme e in quanto tale si basa su un criterio di standardizzazione e di riconoscibilità. Malgrado le apparenze, essa deve indicare persino le distinzioni di rango; nel caso delle divise militari questo compito spetta ai gradi, ma nel mondo del business?
Anche in questo caso si usano delle insegne, indubbiamente meno evidenti rispetto ai gradi, ma comunque inconfondibili.
Un perfetto business look deve non solo far capire da dove si viene, ma soprattutto dove si vuole arrivare, informazioni che si colgono da alcuni dettagli, come ad esempio il taglio dell’abito, tessuti utilizzati, cravatta, scarpe, calze e gemelli.

tipi di abito più comuni sono il monopetto a due o tre bottoni e doppiopetto. In passato si usava indossare anche il gilet, ma oggi è sempre più raro vederlo.
Gli uomini tra i 25 e i 45 anni portano soprattutto abiti mentre quelli in su con l’età preferiscono vestire indossando giacca e pantaloni a contrasto, come ad esempio doppiopetto blu e pantalone grigio. Questa combinazione non sostituisce l’abito, sia chiaro, ma in molte imprese di media dimensione, specialmente in provincia, viene adottata con frequenza.

I colori più adatti per l’abito da lavoro, come detto in precedenza, sono il blu e il grigio ( con le loro gradazioni) ; nel Regno Unito una delle regole più ferree era  “no brown in town”  , ossia
” in città è vietato il marrone ” , perché veniva visto come un colore più consono in un contesto rurale. Oggi il tabù dell’abito marrone è decaduto e sempre più business man lo indossano.

L’abito deve essere sempre indossato con una camicia a maniche lunghe. Per piacere, mi metto in ginocchio, non indossate camicie a maniche corte sotto un abito formale solamente perché fa caldo, non esiste nulla di più discutibile.
Colletto e polsini devono essere immacolati ( da qui l’espressione “colletti bianchi” ) e se vorrete decorare quest’ultimi con dei gemelli, la scelta sarà di certo gradita.

Altri componenti essenziali per il look da lavoro sono la cravatta e le scarpe. La prima è un must, non esistono compromessi di nessun tipo : va indossata, indipendentemente dalla stagione in corso e può essere a tinta unita o a fantasia, purché non eccessiva.
La scarpa deve invece essere nera, possibilmente con allacciatura chiusa e senza decorazioni a fiori, come ad esempio le Oxford. Molti puristi trovano molte tipologie di scarpe inadatte come   il mocassino e la doppia fibbia, ma in realtà ad oggi è più che altro una questione di colore e non di modello.

Spero sia stata una lettura piacevole e soprattutto d’aiuto a chi appena sveglio la mattina, prima di andare in ufficio, apre l’armadio e ” cosa mi metto? ”
____

Business look
Did you happen to find yourself in some financial district of a city at lunchtime? Have you noticed that restaurants and cafes are full of professionals who eat something on the fly with their colleagues? Well, from what do you recognize them? Obviously from what they wear: dark suit (blue or gray), white shirt and black shoes. I’m talking about the Business Man, a type of person who works in a specific field such as banks, insurance offices and law firms. Obviously there are those who work in other areas such as freelance professionals, professors, researchers, but no one forbids them from wearing suits and ties and at the same time no one forces them. Today I want to talk just about how you should dress if you are part of one of the categories mentioned above.

The business look is like a uniform and for this reason is based on a policy of standardization and recognition. Despite appearances, it even indicates distinctions of rank; in the case of military uniforms this is the function of degrees, but what about the business world? Also in this case, people use some insignia, undoubtedly less obvious than military degrees, but nonetheless unmistakable. A perfect business look not only reveals where you come from, but also where you want to go, information that are gathered from few details, such as the cut of the dress, the fabrics used, tie, shoes, socks and cufflinks.
The most common types of suits are the two or three-button single-breasted and double-breasted jackets. In the past waist coat was commonly used, but today it is increasingly rare. Men between 25 and 45 years usually wear suits, while older men prefer to dress up wearing a jacket and pants mismatched, such as double-breasted blue jacket and gray pants. This combination does not replace the suit, but in many medium-sized companies, especially in the province, it is adopted with frequency.
The most suitable colors for a business look, as mentioned earlier, are blue and gray (with all their different shades); in UK one of the tighter rules was “no brown in town”, that is to say “in the city is forbidden brown color”, because it was seen as a color more appropriate in a rural setting. Today the taboo about brown color decayed and business men wear it even often.
The suit should always be worn with a long sleeved shirt. Please, I get on my knees, do not wear short-sleeved shirts under a formal suit just because it’s hot, there is nothing more questionable. Collar and cuffs must be immaculate (hence the term “white-collar”) and if you want to embellish the letters with cufflinks, the choice will be certainly welcomed.
Other essential components of the business look are tie and shoes. The first is a must, there is no compromise of any kind: it must be worn, regardless of the season and can be of just one color or patterned, as long as not too exaggerated. The shoe should instead be black, possibly with laces and without flowers decorations, such as Oxford shoes. Many purists find many types of shoes unsuitable as the moccasin and the double buckled shoes, but in reality today is more a matter of color than of model.

I hope this was an enjoyable article and especially helpful to those who in the morning, before going to the office, open their closet and ask themselves “What should I wear? ”

Marco Taddei

abbigliamento da lavoro
business man

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *