Eberhard & Co – History

Eberhard & Co

www.eberhard-co-watches.ch

The history of Eberhard started in 1887 in La Chaux-de-Fonds, the cradle of watchmaking, thanks to Georges-Emile Eberhard, a young man who inherited the passion for horology from his father, a watchmaker. In 1919 the company launched its first chronograph with a hinged bottom and articulated loops. In 1926 the control of the company passes to the sons Georges and Maurice that created the first automatic wrist watches of the brand which will become part of the equipment of the Officers of the Royal Italian Navy, the naval army of the Italian Kingdom. In 1935 it was launched on the market the first chronograph with two buttons with start-stop from which will be born in 1939 rattrappente model. After the end of the Second World War, the property decides to offer a line of watches dedicated to women and in the 50’s , one of the most iconic models of the fashion house was born: the “Extra Fort”. In 1962, after the disappearance of his daughter, Maurice sold the company to foreign investors, a moment that marks a revolution for the Eberhard & Co, which will produce also quartz watches. The Swiss brand has a strong bond with Italy and in the 80’s dedicates the Chronomaster model to the Tricolor Arrows, and in 1992 to “Tazio Nuvolari“, famous racecar driver of Formula Grand Prix. A few years earlier in 1987 Eberhard celebrates its first 100 years of history with the collection “Navymaster“. The next icon of the fashion house will be the Traversetolo in 1996 but one of the biggest successes is definitely the “Chrono 4“, which sees chronograph counters in a row, side by side. In 2007, for the 120 years of the company, “Chronographe 120eme Anniversaire” and 2008 ‘s “8 Jours” are lauched on the market. Eberhard and Co is therefore a synonym for quality and precision for many years, and the charm of the name is still very strong today being a name that is associated with pilots, explorers and businessmen from all over the world.

La storia di Eberhard nasce nel 1887 a La Chaux-de-Fonds, culla dell’orologeria , grazie a Georges-Emile Eberhard , un giovane a cui viene trasmessa la passione per l’orologeria dal padre orologiaio.
Nel 1919 l’azienda lancia sul mercato il suo primo cronografo con fondello a cerniera e anse snodate.
Nel 1926 le redini dell’azienda passano ai figli Georges e Maurice grazie ai quali nascono i primi orologi automatici da polso della maison i quali entreranno a far parte della dotazione degli Ufficiali della Regia Marina Militare Italiana, l’armata navale del Regno d’Italia.
Nel 1935 viene immesso nel mercato il primo cronografo a 2 pulsanti con start-stop dal quale nascerà nel 1939 il modello rattrappente.
Dopo la fine della Secondo Guerra Mondiale, la proprietà decide di proporre una linea di orologi dedicata alle donne e negli anni ’50 nasce uno dei modelli più iconici della maison:
l’ ” Extra Fort “.
Nel 1962, dopo la scomparsa della figlia, Maurice cede l’azienda ad investitori stranieri , un momento che segna una rivoluzione per la Eberhard & Co, che si avvicinerà anche agli orologi al quarzo.
La maison svizzera ha un forte legame con l’Italia e dedica negli anni 80 il modello Chronomaster alle frecce tricolori e nel 1992 a ” Tazio Nuvolari ” , famoso pilota automobilistico di Formula Grand Prix.
Qualche anno prima nel 1987 Eberhard festeggia i suoi primi 100 anni di storia con la collezione ” Navymaster “.
La successiva icona della maison sarà il Traversetolo nel 1996 ma uno dei successi più grandi è sicuramente il ” Chrono 4 ” , cronografo che vede i contatori in fila, uno accanto all’altro.
Nel 2007 , per le 120 candeline della casa, nasce il ” Chronographe 120eme Anniversaire ” e nel 2008 l’ ” 8 Jours “.
Eberhard e Co è dunque un sinonimo di qualità e precisione da molti anni e il fascino di questo nome è ancora oggi molto forte essendo un nome che viene associato a piloti, esploratori e uomini d’affari di tutti il mondo.

eberhard eberhardeberhard

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *